Pubblicato il

Le api regine migliori sono quelle ottenute dall’introduzione di celle reali nascenti

Celle RealiVi potrà sembrare strano ma nell’allevamento di api regine la realtà è proprio questa: “le api regine migliori sono quelle ottenute dall’introduzione di celle reali nascenti”. Andiamo a vedere perché.

100% Qualità

Le api regine ottenute da celle reali nascenti sono le migliori che si possono ottenere. Le larve usate nei traslarvi provengono da madri selezionate, scelte fra quelle dell’età giusta e allevate in famiglie ben popolate e nutrite. Cosa che può non accadere se si usano ad esempio telaini di covata fresca per allevare celle reali di emergenza.

Acquistando celle reali nascenti è possibile far nascere le future regine nei propri nuclei ben popolati. In questo modo è possibile farle fecondare e deporre fino a quando l’apparato riproduttivo si è sviluppato correttamente senza aver fretta di prelevarle. Cosa che non accade quando si acquistando api regine feconde o vergini.

Le api regine feconde si ottengono introducendo una cella reale nascente in un nucleo di fecondazione molto piccolo e pochi giorni dopo l’inizio della deposizione vengono raccolte per la vendita. In queste condizioni estreme le future api regine sono costrette a fare il volo di fecondazione anche in condizioni non ottimali per iniziare al più presto la deposizione e interromperla poco dopo per mancanza di spazio compromettendo irrimediabilmente lo sviluppo dell’apparato riproduttivo. Altro aspetto da non sottovalutare è lo stress da trasporto ma soprattutto i danni da introduzione. Se una regina è troppo giovane e ha deposto poco tempo è molto nervosa e nella fase di accettazione può attirare l’attenzione delle bottinatrici che la possono ferire o addirittura uccidere.

Le api regine vergini, nate spesso in incubatrice, non possono essere alimentate e accudite correttamente sin da subito mancando le api nutrici e una eventuale spedizione le sottoporrebbe ad un ulteriore stress proprio nei primi giorni di vita. Questo si ripercuote sia sulla percentuale di accettazione e fecondazione, sia sulla longevità delle future api regine.

85% Successo

La percentuale di fecondazione di un’ape regina dipende da molti fattori come le condizioni atmosferiche, la presenza di fuchi o animali predatori. Normalmente questa percentuale si stima intorno all’85% ma ci possono essere picchi fino al 100% nella bella stagione, o inferiori al 70% nella stagione secca.

Se si pensa che normalmente su 10 regine acquistate in commercio, in media una non viene accettata e una diventa fucaiola o viene sostituita prima dell’inverno ecco che la percentuale di successo scende all’80%.

65% Risparmio

Una cella reale costa normalmente la terza parte di una regina feconda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.