Pubblicato il

Frittelle al miele

Frittelle al miele

Frittelle al miele

Oggi vi presento questo dolcetto che è ottimo non solo durante il Carnevale ma anche in qualsiasi altro periodo dell’anno, sono delle Frittelle al miele veramente golose. Si preparano velocemente e si mangiano una dietro l’altra. Scopriamo insieme la ricetta.

Frittelle al miele
Frittelle al miele

Frittelle al miele.

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    60

Ingredienti

  • Farina 00 500 g
  • Uova 2
  • Miele Millefiori 100 g
  • Cubetto Di Lievito Di Birra Fresco 1
  • Olio Di Semi 50 ml
  • Scorza Grattugiata Di Emzzo Limone
  • Zucchero A Velo q.b.
  • Olio Per Friggere q.b.
  • Pizzico Di Sale

Preparazione

  1. Iniziare a preparare le Frittelle al miele. Portare a ebollizione in una pentola circa 150 ml di acqua. A parte in una ciotola ben capiente unire la farina, la scorza grattugiata del mezzo limone e un pizzico di sale.

  2. Mescolare questi ingredienti, versando pian piano dell’acqua calda. Sciogliere in una tazzina d’acqua tiepida il lievito e aggiungerlo all’impasto, insieme all’olio di semi, al miele e alle uova già sbattute precedentemente.

  3. Mescolare il composto in modo uniforme, trasferirlo su un piano da lavoro infarinato. Lavorare l’impasto fino a quando non diventerà elastico, se servere aggiungere altra farina, l’impasto non deve appiciccarsi alle mani, formare un panetto, copritelo con un panno e lasciarlo lievitare per almeno 2 ore. Trascorso questo tempo riprendere l’impasto. Formare delle palline da circa 20 g ciascuna.

  4. Versare l’olio in una padella e portarlo alla temperatura di circa 180 °. Friggere le vostre frittelle rigirandole per cuocerle in modo uniforme. Appena sono pronte trasferirle su carta assorbente e poi spolverare con lo zucchero a velo. Le vostre frittelle al miele sono pronte epr essere gustate, ideali se ancora tiepide.

Note

N.B. per renderle ancora golose, servitele con lo zucchero a velo e del miele cosparso sopra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.